Insurance Broker Agemarsh Articoli Forex EUR / USD in una fase di consolidamento ribassista vicino a 1.1140, il PIL degli Stati Uniti ha osservato

EUR / USD in una fase di consolidamento ribassista vicino a 1.1140, il PIL degli Stati Uniti ha osservato

Il mercato sembra aver trovato supporto a breve termine nell’area inferiore del 1265, appena sopra il minimo del 6 ottobre di 1260,59. Le materie prime importanti come petrolio e oro sono scambiate esclusivamente nel dollaro. Sebbene molte valute condividano il nome dollaro, il dollaro statunitense è la valuta più forte del mondo. Il dollaro è la valuta di riserva principale, con quasi il doppio del valore del suo concorrente più vicino, l’euro. In altre parole, l’Euro è noto per molti falsi di testa prima che decida, ma lo Yen procederà in una traiettoria più attesa, senza una preponderanza di falsi sblocchi. È scoppiato la settimana scorsa e su quello sembrava pronto per fare finalmente una mossa a senso unico, ma con esso rientrando nel range di trading di più settimane il rischio è più scomodo, se non addirittura l’inizio di un netto declino.

I dati sono considerati un buon indicatore delle condizioni generali del mercato delle imprese negli Stati Uniti. Per quanto riguarda i dati statunitensi, le vendite di case esistenti (lunedì), la fiducia dei consumatori di CB (martedì), gli ordini di beni durevoli (giovedì) e la prima stima del PIL del primo trimestre (venerdì) saranno pubblicate la prossima settimana. I dati rappresentano il livello di uscita prodotto dalla forza lavoro in un’ora. BCE in primo piano Ciò detto, però, non c’è molto in termini di dati economici dagli Stati Uniti per gran parte della prossima settimana per mantenere il dollaro supportato. Vendi tutti i principali dati economici globali dal vivo e interattivi ai webinar di DailyFX.

Quando si verifica una crisi, lo Yen può diventare un rifugio sicuro preferito, proprio come i metalli preziosi o i Treasury statunitensi. Si è deprezzato del 30% circa in sei mesi, causando minacce di guerre valutarie dai principali partner commerciali. Tende ad essere eccessivamente sensibile agli eventi politici poiché il commercio delle esportazioni giapponesi è così onnipresente in tutto il mondo. Dal punto di vista del volume, lo yen giapponese è il terzo più pesante in termini di volume, ben oltre il dollaro USA e l’euro, rispettivamente. Ha avuto un tasso di interesse fluttuante dal 1973. Un tempo, lo yuan cinese era ancorato al dollaro, e per un certo periodo gli Stati Uniti erano disposti a sopportare lo stress di quella relazione conflittuale per mantenere quella situazione.

Poiché la banca centrale tedesca utilizza principalmente l’IPC per misurare l’inflazione, ha un profondo impatto sull’economia tedesca. Nei decenni successivi al 1990, la Banca del Giappone ha usato il proprio potere per mantenere bassi i tassi di interesse sullo Yen, aumentando così la popolarità dello Yen come valuta di trasporto e conseguendo lo scopo di aumentare gli investimenti in attività giapponesi. Oltre alla BCE, prenderà anche la sua decisione politica la prossima settimana. Come la Federal Reserve dell’USD, la Bank of Japan (BOJ) mantiene uno stretto controllo sullo Yen giapponese.

Al rovescio della medaglia, una pausa avrà come primo supporto il parallelo superiore del canale. Una rottura al di sotto porterà probabilmente a un ulteriore slancio verso il basso nei 200 giorni al 1248. Fino a quando non sarà raggiunta al di fuori del soffitto e del pavimento della sua oscillazione, ci si aspetta un commercio più limitato.

I cambiamenti nello Yuan sono controllati dal governo, ma solo dopo che la pressione si è accumulata nel mercato. Una mossa al di sopra del 50% di Fibonacci indicherebbe che la fase ribassista si è conclusa. Rafforzare le mosse da parte di una valuta di base in un’operazione di carry trade può causare enormi perdite se le posizioni non sono adeguatamente coperte o liquidate rapidamente. Il turn down proviene da un’area di resistenza che sarà difficile da scambiare con il DAX.